Andrea S.

ll mio nome è Andrea, sono un ciclista Torinese di 31 anni e percorro 16.000 Km anno con frequenza di 80 km al giorno.
Senza dubbio tra i primi utilizzatori di XELER grazie alla conoscenza diretta con ALESSANDRO BALLAN.
Dopo 6 mesi in cui li assumo regolarmente, farò un favore a tutti spiegando per ogni singolo prodotto i quali sono stati i miei risultati.
Iniziando dal Training Box
Li ho testati in gara con ottimi benefici, in quanto negli ultimi anni ho avuto i problemi classici che hanno la maggior parte degli amatori, ovvero i crampi.
Nonostante io faccia circa 16.000km l'anno con 200.000m di dislivello, e una giusta alimentazione, ho avuto questi problemi durante le gare, ma seguendo alla lettera il bike formula della Xeler, oltre ad avere un incremento della presentazione, ho finito tutte le gare senza crampi.

Mauro C.

Sono Mauro e negli ultimi anni ho corso vari circuiti amatoriali con ottimi risultati. Grazie ad Alessandro Ballan, a Luglio 2020 ho conosciuto XELERSYSTEM e da allora uso regolarmente la Training Box di XELER per i miei allenamenti e la Racing Box di XELER quando simulo una gara oppure in gara! Ora faccio fatica ad allenarmi senza, sono dei prodotti veramente validi! E quando rientro, grazie a Recargo di XELER, sono come nuovo dopo solo un'ora! Sbalorditivo, il meglio che abbia provato!

Stefano T.

La mia preparazione e i miei allenamenti sono per lo più in funzione del divertimento e della ricerca del flow nella pedalata che della prestazione fine a se stessa, anche se si può affermare che le due cose sono intrinsecamente correlate. Percorro dai 22 ai 25mila km anno, con una media di 18-20 ore settimanali e posso tranquillamente affermare che, da quando, durante uno stage alle Canarie nel 2020, mi sono avvicinato al mondo XELER, mi riesce tutto più facile: recupero incredibile e gambe sempre fresche anche con sessioni lunghe e intense.

Daniele B.

Ho provato XELER con la massima cura.

TRAINING BOX
L'ho preso seguendo i consigli del produttore.Effettivamente il rendimento è immediato si nota subito un miglioramento della prestazione. Noto però che a fine prestazione in fase di recupero sono molto provato. Ma devo dire di non aver provato recargo. L'ho riprovato con lo stesso metodo dopo 15 giorni idem,probabilmente dandomi più energia e portandomi con facilità durante la fase di allenamento in zona 5 il tss è più invasivo.

RACING BOX
L'ho provato prima della gran fondo di Andora mi ha permesso di lavorare fuori soglia per un ora e 50 minuti veramente tosto....poi però 3 giorni di relax completo. Ma non avevo ancora abbinato il recargo.

HYDRORACER
La bevanda durante l'allenamento buonissima e non impasta bocca e borraccia eccellente.

RECARGO
Il post allenamento, l'ho provato nel secondo allenamento e devo dire aiuta parecchio se preso subito dopo. Concludo dicendo che è un prodotto eccellente per chi fa gare e vuole fare una stagione strepitosa. Il prezzo infatti dice la sua, nel senso prodotti eccellenti che dato il costo elevato non vanno sprecati. Direi prodotti specifici per chi fa competizioni abitualmente.

Matteo C.

Volevo esprimere il mio parere in merito all’integratore che ho avuto modo di sperimentare ad oggi solo in allenamento.
Devo dire che le sensazioni sono state positive per non dire ottime..nonostante diversi scatti e ripetute le gambe giravano come da riposato!!
Non vedo l’ora di provarlo anche in uscite di gruppo , in gara o su percorsi in salita.

Carlo F.

Dopo due mesi di assoluta inattività causa COVID-19 (non mi piace pedalare sui rulli), ho ripreso gli allenamenti assumendo i prodotti training nel dosaggio minimo consigliato. Dopo tre allenamenti brevi (ore 1,30 / 1,45 – sono un amatore di 55 anni che si allena nella pausa pranzo), la prima domenica dopo la ripresa, ho affrontato con qualche timore iniziale, un percorso più impegnativo (110 km, quattro salite, 2.090 metri di dislivello) assumendo una dose 3+3 di training. Con mia soddisfazione sono riuscito a concludere l’allenamento in 3 ore e 50 minuti. Non vedo l’ora che riprendano le gare, per provare i prodotti racing.

Stefano D.

Ho conosciuto la linea Xeler durante dei test effettuati presso il laboratorio Bici_Lab; effettuato tre test con prodotto allenamento, gara e
placebo senza che mi fosse specificata la sequenza.  
Alla fine dei tre test ho capito subito qualora il placebo perché con Xeler gara e Xeler allenamento dopo il riscaldamento (25 min. circa) senti le gambe ‘’girare leggere’’ e quando lo sforzo aumenta le gambe si adattano e continui a pedalare fino allo sforzo ‘’impossibile’’ da superare mentre con  il placebo non ho conseguito risultati paragonabili agli Xeler, credo di aver mantenuto le mie abituali performance.
Leggendo la descrizione dei prodotti e considerando il poco tempo a disposizione del test sono convinto che su strada la differenza tra ‘’senza prodotto e con prodotto’’ sia più marcata.

Antonio L.

Alcuni mesi fa ho avuto modo di provare il nuovo Xeler. Mi è stato chiesto di eseguire dei test per valutare l'efficacia del nuovo integratore. Durante le sessioni non mi è mai stato rivelato se prima di iniziare avessi assunto un placebo o lo Xeler. 3 sessioni diverse, in giorni diversi, ma già dal secondo test mi è parso evidente quando mi era stata data l'integrazione. L'ultimo test ha confermato le mie sensazioni.In modo netto e inequivocabile quando ho preso Xeler la sensazione di fatica è drasticamente diminuita. Durante la fase "dura" della sessione sui rulli, le gambe scorrevano meglio, niente dolori e soprattutto più facilità di pedalata. Insomma una sensazione di fatica più "morbida". Non vedo l'ora di usare Xeler nelle mie pedalate in montagna.

Marco V.

Mi sono sottoposto a tre test incrementali con analisi del vo2max. La prima con placebo, la seconda con XELER TRAINING e la terza col il RACER. La sensazione più evidente è la netta e maggiore stanchezza che ho avuto dopo la sessione "placebo", una differenza enorme rispetto agli altri due giorni, quando alla fine con l'integratore non dico che avrei potuto ricominciare dall'inizio ma quasi. Inoltre l'ultima volta (placebo) mi è sembrato che la sessione fosse durata più delle altre volte, quando in realtà, numeri alla mano  cosi non era stato ma anzi sono scoppiato ben prima.

Marco G.

Sono stato un ciclista amatoriale fino a 6 anni fa. Poi un infortunio mi ha costretto allo stop.
Ora ne approfitto del lockdown per tornare a pedalare. Oggi dopo 6 settimane di allenamenti di ripresa, ho provato per la prima volta xeler training. 
Nelle settimane precedenti, ho fatto del “medio” spingendo il solito rapporto con qualche puntata in soglia.
Mi sto monitorando con un strumento che, analizzando cuore e pressione, mi dice il grado di allenamento che potrei sostenere in quel giorno. Oggi avevo uno scarso 40%. Con xeler training Invece ho spinto un pignone più duro mantenendo le stesse rpm, il cuore era appena dentro al medio e le gambe giravano facili senza darmi sensazione negative. Alla faccia del 40%.
Ho sentito sensazioni nettamente migliori rispetto ai giorni precedenti. 

Menu principale
Cart
Close
Back
Account
Close